Back to people in Industry 4.0

 

Industry 4.0, IoT, Big Data: si tratta di una vera rivoluzione annunciata. Ma qual è l’impatto reale sulle persone? Solitamente il focus ricade sui lavori che sono stati sostituiti o eliminati dalla digitalizzazione IoT e Ai, mentre questo video del World Economic Forum ci mostra quali sono i lavori creati da queste nuove tecnologie.

 

 

Possiamo individuarne tre gruppi:

  1. Operatori “End User”: al netto di fenomeni come Uber e simili, per gli operatori “end user” si tratta semplicemente di apprendere l’uso delle  nuove interfacce “aumentate”. Guarda il video della fabbrica 4.0 di Alfa Romeo a Cassino.
  2. Operatori specializzati: che si trovano a sviluppare, adattare, programmare con le nuove tecnologie(IoT, Big data, cloud). In questo caso occorre conoscere e studiare i nuovi contenuti. Non ci si può improvvisare e occorre ripartire dalla scuola e da una formazione strutturata con programmi di “retraining”. Leggi di più.
  3. Manager e imprenditori: per loro l’impatto è differente perché devono aggiornarsi, conoscere le tecnologie abilitanti disponibili, selezionare e capire quelle che creano valore e potenziale miglioramento nel proprio contesto, guidare progetti di trasformazione che impattano sul business model e profili di incertezza che richiedono schemi di pensiero e decisione differenti da quelli familiari della valutazione investimenti.

Nelle organizzazioni orientate al miglioramento continuo (KAI= changeZEN= better) il cambiamento è una costante, organizzata e supportata da metodi efficaci.

 

 

Le sfide di cambiamento dei processi sono affrontate nei Cantieri Gemba KAIZEN™ (line design, zero difetti, total flow management) coinvolgendo direttamente gli operatori. Le nuove modalità di lavoro sono accolte negli Standard Work ed i team operativi sono pronti a fare il training su tutti gli end user con metodi efficaci come il TWI. Le sfide di cambiamento per manager ed imprenditori, superato il passo della conoscenza di base ( come il nostro percorso 4.U-Your Innovation Experience), si concretizzano nel disegnare la nuova visione e costruire poi un percorso fatto di progetti pilota e test sul campo, aggregando i giusti partner tecnologici e tenendo ben in vista il valore per il cliente.

Questa modalità di definizione della strategia, da “deliberata” ad “emergente”, con elevato tasso di apprendimento e correzione, ben si sposa con la modalità “Cantiere Gemba Kaizen” lungamente consolidata.

 

 

Recent Posts

Le nostre letture: Niente teste di Ca**o
Le nostre letture:Talento Ribelle
Le nostre letture: The Physics of Business Growth
 

Popular Posts

 
arrow up